Contattaci per maggiori informazioni

Vuoi sapere di più su questo prodotto?

Contattaci

ALGIZ XRW ASSISTE GLI SCIENZIATI SUL MAR GLACIALE ARTICO

Con l'aiuto del computer notebook rugged Algiz XRW di Handheld Group, due scienziati hanno condotto il progetto Arctic Science Field Logistics dall'autunno alla primavera 2013-14, fornendo ai ricercatori di tutto il mondo l'opportunità unica di raccogliere dati scientifici in una posizione artica remota. Il notebook rugged ha assistito con la registrazione e l'archiviazione dei dati scientifici, tenendo aperte le linee di comunicazione con le parti interessate in tutto il mondo, navigando intorno ad iceberg, monitorando i dati di localizzazione e anticipando le tempeste.

Sfida

Eseguire ricerche scientifiche avanzate e raccogliere dati durante lo svernamento sul Mar Glaciale Artico, tenendo aperte le linee di comunicazione con gli scienziati di tutto il mondo.

Soluzione

Affidare la raccolta dati, la comunicazione e le attività di navigazione quotidiane al notebook ALGIZ XRW ultra-rugged di Handheld.

Risultato

Con l'aiuto della tecnologia rugged affidabile, contribuire a importanti osservazioni e scoperte per approfondire le conoscenze della comunità scientifica in merito agli ecosistemi artici.

Preparativi per l'inverno

Nell'estate del 2013, il ricercatore ed esploratore francese Alan Le Tressoler e il biologo marino norvegese Elin Austerheim hanno iniziato i preparativi per il loro viaggio in Groenlandia da Brest, in Francia per trascorrere quasi un anno congelati nel ghiaccio al largo della costa orientale della Groenlandia a bordo di Argelvor: una barca a vela d'acciaio di 43 metri dotata di un laboratorio di bordo.

“La quantità di preparazione necessaria per questo tipo di spedizione non finisce mai di stupirmi,” dice Le Tressoler. "Devi essere in grado di eseguire riparazioni, se qualcosa si rompe o subisce un malfunzionamento - e naturalmente non è che puoi fare un salto in negozio dopo che il ghiaccio si è congelato".

Forse la preparazione più importante effettuata dall'equipe è stata quella di garantire l'utilizzo di una tecnologia affidabile e potente per mantenere aperte le linee di comunicazione con il mondo esterno. Così gli scienziati hanno fatto affidamento su ciò che sapevano avrebbe funzionato: l'Algiz XRW. Questo computer portatile aveva accompagnato Le Tressoler in una spedizione al Polo Nord geografico nel 2012 con ottimi risultati, ed egli era ansioso di utilizzarlo di nuovo in Groenlandia.

"L'Algiz XRW è l'unico dispositivo elettronico di bordo di cui mi fido. Molti altri dispositivi non potrebbero sopravvivere in queste condizioni ", dice Le Tressoler. "Non ha avuto vita facile quassù, ma ha tenuto il passo senza nessun problema."

Austerheim è d'accordo: "La maggior parte delle apparecchiature che funzionano a batteria non sono in grado di sostenere bene le basse temperature, ma abbiamo potuto contare sulla funzionalità di questo computer rugged."Alan Le Tressoler and the Algiz XRW rugged notebook

L'Algiz XRW è dotato di classificazione IP65, il che significa che è completamente resistente alla polvere ed impermeabile, e soddisfa i rigorosi standard MIL-STD-810G che ne testano il grado di sopravvivenza a temperature estreme, umidità, gocce e vibrazioni. Nonostante la sua forza, questo notebook rugged è abbastanza compatto da portare in giro, con un peso di soli 1,6 chilogrammi (3,5 libbre). Due porte USB e una porta RS232 hanno permesso agli scienziati di collegare un telefono satellitare e una serie di strumenti scientifici per la raccolta dei dati sul campo.

Utilizzando l'Algiz XRW in combinazione con il loro telefono satellitare, Austerheim e Le Tressoler hanno potuto scaricare e visualizzare mappe e grafici mare-ghiaccio, ricevere le previsioni del tempo e anticipare le prossime tempeste invernali, comunicare con gli scienziati di tutto il mondo sui progetti in corso, inviare e ricevere e-mail, aggiornare il proprio blog e sito web, e fare telefonate.

Una base scientifica in Groenlandia

L'Algiz XRW si è rivelato essere uno strumento di navigazione prezioso durante il viaggio verso la Groenlandia. Il GPS integrato e le funzionalità elettroniche di tracciamento dei grafici hanno contribuito ad orientare la rotta, e la sua robustezza e portabilità lo hanno reso un dispositivo comodo e affidabile da avere a bordo.

"Dal momento che il XRW è impermeabile, potevamo tenerlo su in coperta con noi", dice Le Tressoler.

I ricercatori sono arrivati ad Amdrup Havn, una piccola baia, a metà settembre. Quando ormai il ghiaccio marino si era solidificato nel tardo autunno, la base scientifica sull'Argelvor era pronta ad ospitare gli scienziati in visita con un piccolo laboratorio che comprendeva un microscopio, pompe a vuoto per la filtrazione dell'acqua, e disponibilità di spazio per la conservazione dei campioni. Inoltre, metteva a disposizione anche le attrezzature sul campo, come tende, sacchi a pelo, un fornello e una slitta pulka che consentiva a un massimo di sei persone di vivere a bordo dell'imbarcazione.

Collecting scientific data on the Arctic ice with the Algiz XRW ultra-rugged notebook

I lavori hanno inizio

Ogni settimana per diversi mesi, Austerheim e Le Tressoler hanno raccolto, filtrato e conservato campioni di neve e ghiaccio per il gruppo di genomica microbica ambientale del Laboratorio di Ampére e il Laboratorio di Glaciologia e Geofisica Ambientale.Gli scienziati in visita da questi istituti hanno poi utilizzato i campioni per studiare il trasferimento di microrganismi tra l'atmosfera, la neve e il ghiaccio, ottenendo informazioni dettagliate sul loro ruolo nel ciclo nutritivo e contaminante dell'ecosistema.

Per conto dell'Istituto di Ricerca Internazionale di Stavanger, l'equipe di Argelvor ha inoltre condotto un esperimento controllato che simulava una fuoriuscita di petrolio, e ha poi analizzato microcomunità per studiarne la reazione all'esposizione al petrolio nel corso del tempo.

Gli strumenti di campionamento collegati all'Algiz XRW hanno assistito gli scienziati nella loro raccolta e analisi. Lo strumento primario che hanno utilizzato era un dispositivo noto come CTD che misura conduttività, temperatura e densità, permettendo agli scienziati di analizzare condizioni fisiche quali la temperatura e la salinità attraverso una colonna d'acqua.

Gli ornitologi hanno utilizzato le apparecchiature del progetto per studiare il comportamento alimentare di uccelli marini artici chiamati gazze marine minori. Hanno collegato un logger di temperatura e profondità dal peso leggero alle gambe degli uccelli e dopo tre giorni hanno recuperato i logger. Collegandoli direttamente all'Algiz XRW, hanno appreso informazioni sulla durata di volo delle gazze marine minori e sulla profondità a cui nuotano per trovare cibo.

Rugged, mobile, indispensabile

Il progetto Arctic Science Field Logistics, con l'aiuto della tecnologia mobile rugged, ha fornito un modo per gli scienziati di tutto il mondo di collaborare fianco a fianco in uno degli ambienti più remoti, più impegnativi e meno studiati al mondo.

Ha rappresentato il connubio perfetto tra collaborazione, comunicazione e connessione - e il tutto è stato reso possibile con la tecnologia mobile rugged.